Vernici antincendio

Le pitture o vernici intumescenti antincendio sono, di fatto, veri e propri trattamenti protettivi da effettuare su diverse superfici e diversi materiali. Quando queste vengono a contatto con temperature molto alte, indicativamente attorno ai 200 gradi come generalmente accade in caso di presenza di fuoco a breve distanza, pochi millimetri di vernice si espandono, aumentando il loro volume. Non solo: in caso di contatto diretto o indiretto con il fuoco, le vernici antincendio modificano il loro stato fisico, trasformandosi da semplice pellicola a schiuma: ciò avviene a causa del gonfiarsi delle bolle da parte del gas inerte che si sviluppa nel corso del processo di surriscaldamento.

Contattaci

Pitture intumescenti: essenziali per la protezione delle superfici

Le pitture o vernici intumescenti antincendio sono per questa ragione normalmente impiegate nell’ambito della prevenzione incendi all’interno di edifici residenziali, commerciali o industriali e, più specificamente, nel contesto di specifiche misure protettive a integrazione di quelle già imposte dalle normative di legge.

In buona sostanza, possiamo affermare che qualunque tecnologia o processo che contribuisca non soltanto a ridurre il rischio di incendio di una struttura, ma anche a rallentare l’azione del fuoco o ad aumentare la durata dei materiali e dei manufatti quando questo aggredisce, è visto positivamente.

C’è poi un altro fattore che spinge a un sempre più ampio utilizzo delle pitture o vernici intumescenti antincendio , e riguarda il loro innegabile vantaggio estetico. Le pitture intumescenti, infatti, non soltanto sono funzionali alla protezione delle superfici sulle quali vengono applicate, ma operano senza impattare in alcun modo sul loro aspetto. Questa è la ragione per cui questi prodotti possono essere applicati non in prima istanza ma anche successivamente, come ad esempio nel caso di adeguamenti tecnici di strutture o di variazioni positive in termini di richieste prestazionali.

Un modo ulteriore di definire le vernici o pitture intumescenti antincendio è “prodotti per la protezione passiva al fuoco di tipo verniciante”. Il loro comportamento intumescente è veicolato da marcate proprietà isolanti che, a loro volta, sono il risultato della già citata schiuma carboniosa. Qual è la conseguenza della formazione di questa schiuma? Sostanzialmente, la limitazione dell’innalzamento della temperatura all’interno delle superfici o dei supporti sui quali le vernici intumescenti sono applicate.

Normalmente, le vernici o pitture  intumescenti antincendio riescono ad espandersi di circa venti volte rispetto al loro volume iniziale: un risultato notevole!

Vernici antincendio: dove vengono utilizzate?

Dove vengono utilizzate i prodotti intumescenti ? Come già accennato, questo tipo di prodotto può essere applicato virtualmente su qualunque tipo di superficie e su svariati materiali.

Dal momento che le vernici antincendio riescono a garantire, oltre a una grande performance, anche un’estetica di pregio, è consueto trovarle a protezione di strutture architettoniche in acciaio a vista di:

  • Locali ad uso pubblico
  • Uffici
  • Centri commerciali
  • Centri direzionali
  • Residenziali

Contattaci

Vernici intumescenti: su quali materiali possono essere applicate?

Su quali materiali è possibile applicare le pitture e vernici intumescenti antincendio con la certezza che riescano a svolgere al meglio il compito per il quale sono state progettate?

Dal momento che esistono ad oggi molte tipologie di vernici intumescenti, non sorprende scoprire che sono svariati anche i materiali sui quali possono essere utilizzate.

Tra i materiali che possono essere trattati con successo con vernici e pitture intumescenti figurano:

  • Acciaio
  • Cemento armato
  • Legno
  • Muratura

Vernici antincendio: pro e contro

In conclusione, quali sono i pro e i contro delle vernici intumescenti? Riassumendo in breve quanto finora esposto, possiamo asserire che i principali vantaggi delle pitture ignifughe sono:

  • Facilità di applicazione
  • Nessuna alterazione dell’estetica dell’elemento architettonico trattato
  • Peso ridotto
  • Resistenza meccanica elevata
  • Ridotte dimensioni di ingombro
  • Perfetta integrazione nel ciclo anticorrosivo quando applicate su superfici metalliche

Per quanto riguarda gli svantaggi, in realtà molto pochi, delle vernici intumescenti antincendio, essi possono essere riassunti come segue:

  • Quando applicate sull’acciaio, raramente possono ottenere classi di resistenza superiori ai 120 minuti
  • Oltre la classe R90 su acciaio questo sistema di protezione dal fuoco viene considerato meno competitivo rispetto ad altri trattamenti

Contattaci